mercoledì 12 settembre 2012

Ancora sul concorso Malto Gradimento 2012 – Premio Franco Re



Come già anticipato nel post di domenica la nostra TITTY TWISTER si è aggiudicata il primo premio come miglior etichetta al concorso di Malto Gradimento 2012 davanti alla ticinese Rud Bir e alla varesotta El Bandido.


La TITTY TWISTER ha altresì ottenuto un lusinghiero settimo posto (su 28 birre presentate) quale miglior birra. Riportiamo quindi di seguito quanto pubblicato ieri dal blog Malto Gradimento (http://www3.varesenews.it/blog/maltogradimento/), ringraziando nuovamente Damiano per l’ottima organizzazione e rimandando al blog per ogni ulteriore dettaglio.

“Se la più buona di Malto Gradimento 2012 – Premio Franco Re è risultata la Ticinera di Happy House Beer, la più bella è stata una India Pale Ale prodotta tra Lecco e Milano e chiamata Titty Twister. Anch’essa è risultata buona all’assaggio (ha chiuso al settimo posto della classifica generale della “Miglior Birra”) ma è soprattutto piaciuta dal punto di vista grafico. La creazione della “3Pupazzi Brewery” è infatti stata la vincitrice del premio per la miglior etichetta, lo stesso che l’anno scorso fu appannaggio dei ragazzi terribili di Turbigo che vinsero con la “Sensa Cò”.
A disegnare la Titty Twister è stato “Pupazzo Matteo”, uno dei tre componenti il gruppo di homebrewers lombardi.
 La votazione ha seguito criteri diversi rispetto a quella per la migliore birra: a giudicare le etichette è stata una giuria di cinque persone legate a VareseNews (redattori, collaboratori e bloggers). Ognuno ha scelto le tre bottiglie preferite e ha assegnato 3 punti alla migliore, 2 alla seconda e 1 alla terza.
Al termine, e a sorpresa, il risultato è stato un ex-aequo, risolto con un ballottaggio tra gli stessi cinque giudici. Con 6 punti dunque ha vinto la Titty Twister con lo stesso punteggio della ticinese Rud Bir di Luca Ferrara, mentre la El Bandido di Luigi Mensi si è fermata ad un passo dalla vetta, con 5 punti.

I vincitori si assicurano così il premio speciale: la realizzazione di due boccali in ceramica con il logo dell’etichetta vincente”.

2 commenti:

  1. Grande Pupazzo Matteo, sono gli altri due che lasciano un pò a desiderare...
    :-)

    RispondiElimina